22 marzo 2018

Silvia, rimembri ancora? Le poesie italiane più amate

Leggi poesia, che fa bene. Scegli i versi che ti piacciono di più. Imparali a memoria. Canta, ripeti, recita. Da solo o in compagnia. E poi dimentica tutto. Un giorno, quando meno te lo aspetti, torneranno indietro, e sarà il momento giusto.

Il libro che ho scelto di proporti oggi è Silvia, rimembri ancora? Le poesie italiane più amate, AA.VV., a cura di Beatrice Masini, illustrato da Sara Not, Edizioni Einaudi Ragazzi, 2017, pp.160.

Il libro presenta una scelta ricca e attenta di quelle liriche che sicuramente hai studiato a scuola anche tu. Non solo, per esempio, Il Cantico delle creature di Francesco d’Assisi, Il Cinque Maggio di Alessandro Manzoni, La quiete dopo la tempesta di Giacomo Leopardi, ma anche All’automobile da corsa di Filippo Tommaso Marinetti o Le golose di Guido Gozzano. Ricordi?

Ecco, troverai queste e altri trentasette componimenti, tra cui anche Il paese dei bugiardi e Per colpa di un accento di Gianni Rodari, in questo bel libro corredato dalle illustrazioni di Sara Not. Un libro pensato per far assaporare la bellezza e la musicalità dei versi di liriche che hanno attraversato il tempo e, con esso, hanno dato voce ai numerosi sentimenti dell’animo umano.

Primavera vien danzando

vien danzando alla tua porta

Sai tu dirmi che ti porta?

– A. S. Novaro –

Ti propongo oggi questa lettura perché proprio ieri è stato il primo giorno di primavera e, proprio lo stesso giorno (e non a caso), la Giornata mondiale della Poesia.
Questa è stata istituita nel 1999 dall’Unesco, cioè dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Educazione, la Scienza e la Cultura, ed è stata celebrata per la prima volta il 21 marzo 2000. Come dire? Ha appena compiuto i 18 anni!

La Giornata mondiale della Poesia vuole testimoniare il valore di questo genere dell’arte che da sempre accompagna l’espressione dell’uomo e vuole sottolineare la sua importanza come linguaggio universale in grado di andare oltre le parole dei singoli autori e i confini dei Paesi. Considerare le differenze – anche linguistiche – come una risorsa e non come un limite significa promuovere il dialogo e la comunicazione tra le culture.

Come trovo dipinto il mio bambino,

in fin di desinare, è uno sgomento!

Ha le patacche addosso a cento a cento

e la bocca color di stufatino;

ha il nasetto, si sa, tinto di vino

e sulla fronte un po’ di condimento

e uno spaghetto appiccicato al mento

che gli penzola giù sul grembiulino.

– E- De Amicis –

Perché proporre questo libro ai bambini e ai ragazzi in età di scuola primaria?

Secondo me, perché:

  • è un libro che parla di Poesia, di quelle liriche che abbiamo magari dovuto studiare a scuola e la cui bellezza abbiamo rivalutato e amato col tempo: offriamola ai bambini;
  • è un libro ricco, ricco di storie, di personaggi, di situazioni, che i vari componimenti esplicitano o delineano appena: permettiamo ai bambini di fare queste scoperte;
  • è un bel libro: alcune scelte tipografiche (come la scelta del carattere, i margini ampi, l’interlinea larga,…) e le allegre illustrazioni accanto a tanti componimenti rendono il testo molto piacevole alla vista e alla lettura.

Proponiamo ai bambini questa lettura, magari un componimento alla volta, a piccoli bocconi, come si fa per i cibi che non conoscono ancora bene:

Se vuoi star sano, osserva questa norma:

non mangiare senza voglia e cena lieve;

mastica bene e quel che in te ricevi

sia ben cotto e di semplice forma.

– L. Da Vinci –

Scopriremo magari, poi, con grande piacere, di aver aperto la porta ad una grande passione!

L’una, senz’abbadare

a giovine che adocchi,

divora in pace. Gli occhi

altra solleva, e pare

sugga, in supremo annunzio,

non crema e cioccolatte,

ma superliquefatte

parole del D’Annunzio.

– G. Gozzano –

Se questo articolo ti è piaciuto, ti invito a iscriverti a “Tempo di…”, la mia newsletter che parte il primo giorno del mese: ogni volta troverai – tra le altre notizie – la recensione di due libri su un argomento specifico (nella newsletter di marzo, dedicata alla poesia, avevo infatti anticipato questo titolo). Sei curiosa di sapere di cosa parlerà la prossima?

Ti aspetto! Il box per l’iscrizione è proprio qui sotto!

 

Se desideri acquistare il libro, puoi trovarlo a questo link: Silvia, rimembri ancora? Le poesie italiane più amate.

Lascia la tua traccia: scrivimi un commento. Grazie!

Potrebbero interessarti

Il fantasma di Canterville
25 gennaio 2018

Il fantasma di Canterville

Qui si parla del libro:  Il fantasma di Canterville, di Oscar Wilde, edizione per ragazzi a cura di Sabina Colloredo, Edizioni EL, 2014, pp. 80, illustrato da Barbara Bongini. TRAMA Il ministro ame...

libro_attesa definitiva.qxp:copertina
23 novembre 2017

Il libro dell’attesa

Qui si parla del libro: Il libro dell’attesa di Beatrice Masini, edizioni Arka, 2009, pp.40, illustrato da Octavia Monaco. Il libro dell’attesa di Beatrice Masini racconta la nota vicenda di ...

Il Milione
29 giugno 2017

Il Milione

Il Milione nasce da un incontro fortunato fra due sfortunati detenuti del carcere di Genova: Marco Polo, che offrì la materia del romanzo, e Rustichello da Pisa, che prestò la penna e un po’ di in...

Il viaggio
15 giugno 2017

Il viaggio

Il libro di cui oggi ti propongo la recensione è “Il viaggio” di Francesca Sanna, edito dalle Edizioni EL nel 2016. Vista la stagione in cui ci troviamo e il caldo di questa prima metà ...