Lente di ingrandimento

Nella rete

Nella rete

€ 11,00
pagine 144, copertina flessibile

Gaia e Federico hanno undici anni, frequentano la stessa classe e sono amici da sempre.

Quando Federico confida a Gaia di sospettare che Frjnz, il suo youtuber preferito, sia scomparso, i due decidono di indagare.

Armati di un computer, poco tempo e tanti dubbi, con la scusa di studiare insieme guardano tutti i video che Frjnz ha postato in rete e scovano degli indizi sospetti.

La soluzione del mistero deve avvenire in totale segretezza, tenendo all’oscuro genitori, amici e compagni di classe. Ma la cosa è tutt’altro che semplice… soprattutto se si hanno dei fratelli curiosi tra i piedi!

Età di lettura: dagli 11 anni.

Vuoi saperne di più? Visita la pagina del libro sul sito di Edizioni Il Ciliegio oppure clicca qui sotto.

Ciao e benvenuta nel mio sito (oppure benvenuto! Uso il femminile perché la maggior parte di chi mi legge è donna, ma non sentirti escluso: mi fa piacere che tu sia qui). Sono contenta che tu abbia deciso di cliccare su questa pagina per conoscermi meglio. Mi presento. Mi chiamo Michela e sono pedagogista libera professionista*, insegnante, autrice di libri per bambini ed esperta di laboratori ARTLab™. Mi occupo di pedagogia e di creatività e lo faccio principalmente con due strumenti: i libr...

21 Ottobre 2022

Perché partecipare ai laboratori ARTLab™ – parte II

MaterialeVarioRid

Ciao e ben ritrovata qui, cara amica lettrice.

Inauguro questa stimolante nuova stagione 2022-2023 oggi, il giorno del mio compleanno! 🙂

Arrivo con un articolo utile nel capire perché partecipare a un mio laboratorio ARTLab™ può servirti più di quello che pensi. ^^ Ti spiegherò, infatti, quali sono i benefici che puoi sperimentare tu in prima persona oppure i tuoi bambini scegliendo un laboratorio ARTLab™.

Sei pronta?

Benissimo: mettiti comoda che ti racconto.

Un nuovo amico!

Come ho già scritto in un articolo sul perché partecipare ai laboratori ARTLAb™ prendere parte a un laboratorio che segue la metodologia creata da Friedl Dicker-Brandeis  porta a sperimentare su di sé (o a riconoscere nei bambini per cui si sceglie l’esperienza laboratoriale) alcuni vantaggi.

 

I benefici del partecipare a un laboratorio ARTLab™

Un laboratorio ARTLab™

  • stimola la creatività da più punti di vista, attraverso materiali, tecniche, spazi, scambi con gli altri partecipanti, proposte, tempi, musiche,… Ogni laboratorio ha una fase di progettazione in cui chi conduce, infatti, oltre alle attività, opera tutta una serie di scelte, per esempio sui materiali da offrire o sulle tecniche. Si può fare arte con il materiale artistico più comune (come ad esempio tempere, pastelli, gessetti,…), ma anche con molto altro, dalla creta al materiale di riciclo, dagli inchiostri alle spezie, dalle stoffe alla lana e ai bottoni,… Non solo, di volta in volta le tecniche che vengono proposte – oltre ovviamente a quelle artistiche e creative – appartengono al mondo del teatro oppure del gioco, del movimento e della danza, della narrazione e della lettura ad alta voce,…

Da cosa nasce cosa, da colore nasce colore

  • permette di percepirsi efficaci. Scegliendo il non-giudizio, il conduttore ARTLab™ non giudica, non modella, non dirige la produzione di chi partecipa e la sua espressione artistica. Non ci sono giusto o sbagliato, oppure bello contro brutto. Valendo il non-giudizio, chi partecipa non sente il peso dell’aspettativa della prestazione su di sé, semplicemente perché non c’è. Qualsiasi produzione artistica è la migliore possibile in quel dato momento: io che ho creato l’opera artistica sono stat* capace.

 

  • offre una sperimentazione libera dell’arte, dai materiali alle tecniche artistiche proposte di volta in volta, dagli spazi ai tempi, dalle parole o dai silenzi che accompagnano l’opera, chi partecipa sperimenta, prova, crea, distrugge, cambia, modella, sposta, rischia,… senza alcun giudizio, in piena libertà di espressione.

Sperimentare materiali, consistenze, colori e odori

  • consente di dedicarsi del tempo: partecipare a un laboratorio ARTLab™ è anche ritagliare del tempo per sé, in modo gratuito, senza la necessità perenne della doverizzazione. Il tempo, in un laboratorio ARTLab™ è un elemento rilevante che chi conduce organizza e gestisce consapevolmente per dare al gruppo la possibilità di un’esperienza significativa. Il tempo contiene e guida, il tempo qui crea uno spazio: quello che si dedica a sé stess*.

 

  • propone un’esperienza sempre nuova, ogni volta diversa dalla precedente perché cambiano i momenti, le interazioni, le proposte, l’avvio dell’attività con cui ci si prepara ad entrare nel flusso creativo che la caratterizza. È come una cosa conosciuta, ma sempre diversa.

 

  • ti lascia libera di sperimentare o di sperimentar-ti o di speriment-arti: scusa il gioco di parole, ma in un laboratorio ARTLab™ accade proprio così. Sperimenti (tecniche, materiali, spazi, scambi,…), TI sperimenti (hai già scoperto tutto quello che sai fare? O che un bambino può fare?) e sperimenti le ARTI nella loro enorme opportunità di libertà, libertà di espressione, di comunicazione, di emozioni, di rappresentazione del rapporto che si ha con le cose, andando oltre gli stereotipi e i pre-giudizi.

Libere di fare, a cosa daranno vita le mani?

Concludendo, posso scrivere che – last but non least – parlando di non-giudizio, di libertà d’espressione, di sperimentazione, di creare uno spazio dedicato, viene da sé che un laboratorio esperienziale ARTLab™ possa anche generare benessere, stando nel momento, senza aspettative, né giudizio alcuno, né doverizzazioni.

 

Se questo articolo ti è piaciuto, ti invito a partecipare a uno dei miei laboratori ARTLab™ in presenza presso il mio studio oppure online. Qui puoi vedere il calendario di tutti i prossimi appuntamenti: ti aspetto!

 

Grazie per essere qui.

 

Michela

 

Sul comodino

Consigli di lettura

Esplora la categoria