Lente di ingrandimento

Nella rete

Nella rete

€ 11,00
pagine 144, copertina flessibile

Gaia e Federico hanno undici anni, frequentano la stessa classe e sono amici da sempre.

Quando Federico confida a Gaia di sospettare che Frjnz, il suo youtuber preferito, sia scomparso, i due decidono di indagare.

Armati di un computer, poco tempo e tanti dubbi, con la scusa di studiare insieme guardano tutti i video che Frjnz ha postato in rete e scovano degli indizi sospetti.

La soluzione del mistero deve avvenire in totale segretezza, tenendo all’oscuro genitori, amici e compagni di classe. Ma la cosa è tutt’altro che semplice… soprattutto se si hanno dei fratelli curiosi tra i piedi!

Età di lettura: dagli 11 anni.

Vuoi saperne di più? Visita la pagina del libro sul sito di Edizioni Il Ciliegio oppure clicca qui sotto.

Ciao e benvenuta nel mio sito (oppure benvenuto! Uso il femminile perché la maggior parte di chi mi legge è donna, ma non sentirti escluso: mi fa piacere che tu sia qui). Sono contenta che tu abbia deciso di cliccare su questa pagina per conoscermi meglio. Mi presento. Mi chiamo Michela e sono pedagogista libera professionista*, insegnante, autrice di libri per bambini ed esperta di laboratori ARTLab™. Mi occupo di pedagogia e di creatività e lo faccio principalmente con due strumenti: i libr...

13 Luglio 2022

Il benessere degli adulti nei laboratori ARTLab™

Ins3

Ciao cara amica lettrice e bentornata qui.

In un recente articolo ho spiegato quale sia la metodologia alla base dei laboratori ARTLab™.

Oggi qui, invece, vorrei spiegarti perché propongo laboratori ARTLab™ anche per gli adulti e da dove nasce il benessere che si può raggiungere attraverso questi.

Sai che il tema dello stare bene è un tema che sento molto e più volte nel mio blog ne ho parlato, con articoli e con libri.

Qui sotto ci sono i link agli articoli che ho scritto:

 

Dicevamo… I laboratori e lo stare bene: qual è la connessione?

Sei pronta a scoprirlo?

Mettiti comoda e dammi cinque minuti del tuo tempo per spiegartelo. ^^

 

LABORATORI E BENESSERE: da dove si parte?

I laboratori, tra le finalità che perseguono, permettono anche di stare bene e di stimolare la creatività personale: sì, ma come?

Si pensa che per i bambini sia più facile, aperti e disposti come sono a dialogare con la fantasia e l’immaginazione e a seguirle non appena si presenti la situazione/il gioco/l’adulto disposto a farlo.

D’accordo, ma per i “grandi”?

Per gli adulti, tre sono gli elementi che fanno la differenza all’interno di un laboratorio ARTLab™:

  1. Chi conduce
  2. Sapere che non è necessario avere abilità artistiche specifiche
  3. Avere il desiderio di partecipare e di “mettersi in gioco”

 

Incontrare i materiali artistici in un laboratorio ARTLab™ apre a nuove esperienze

I laboratori ARTLab™ non richiedono una competenza artistica: se c’è può tornare utile, se non c’è… altrettanto! I laboratori, come ho già scritto, non sono corsi d’arte o di tecniche specifiche in cui si impara a fare qualcosa (non è questo il loro scopo), per cui chiunque può partecipare (e io per prima ne sono la prova!).

Ciò che occorre è avere il desiderio di sperimentare, di scoprire, di mettersi in gioco (letteralmente!) per vedere quali parti di noi emergono e si manifestano in un contesto ludico, leggero, ri-creativo e generativo di nuove esperienze e di energie.

In tutto questo, rilevante è la figura del conduttore del laboratorio, quello sì: non si possono definire ARTLab™ i laboratori senza un professionista formato appositamente.

Al gruppo appartiene infatti chi conduce che, figura di rilievo in quanto per etimologia è “colui che guida / porta con sé”, influenza positivamente il gruppo dei partecipanti con il proprio atteggiamento di accoglienza e l’apertura alla relazione. Chi conduce non giudica e non impone le proprie scelte o il proprio punto di vista, ma anzi – attraverso un’osservazione attenta e l’ascolto attivo – accoglie e fa sentire accolti tutti i partecipanti e i loro elaborati.

Il conduttore lascia a ciascun partecipante la libertà di esprimersi secondo il proprio modo di essere, ben sapendo che ogni forma di espressione ha valore in quanto unica e personale.

Matita, gomma e astuccio… anche per “i grandi”

 

LABORATORI E BENESSERE: da dove nasce il benessere dei laboratori ARTLab™?

Dalla mia formazione e dall’esperienza che sto costruendo nella conduzione di laboratori ARTLab™, posso dire che ci sono più fattori che si intrecciano e dialogano tra loro e contribuiscono a generare benessere. Questo nasce:

– Dall’essere a proprio agio. Il conduttore non giudica, non modella, non dirige la produzione e l’espressione artistica dei partecipanti e dei loro elaborati. Non c’è il giusto contrapposto allo sbagliato, il bello al brutto o il non si fa così – si fa così. Non essendovi giudizio chi partecipa non sente il peso dell’aspettativa della prestazione su di sé, semplicemente perché non c’è. …non male, no? 😉

 

– Dalla gratuità dell’elaborato. In un modo di vivere comune dove occorre fare qualcosa finalizzato a qualcos’altro, la possibilità di creare per sé, per il semplice gusto di farlo e di stare all’interno di un processo di creazione artistica è fortemente liberatoria.

 

– Dall’accettare di “spendere del tempo” per sé, considerando che molte volte ci si mette “in coda” a tutte le altre priorità. Il nostro stare bene è importante e, come ho già scritto più di una volta, è indispensabile. L’esperienza proposta con il laboratorio permette di ritagliarsi del tempo per sé: molto di più, nulla di meno.

 

– Accettare di dedicare a sé stesse un po’ di tempo crea una “bolla” di spazio e tempo dedicato: è come una sorta di piccola isola in cui chi partecipa sta con ciò che c’è, senza alcun giudizio (anche proprio), e lo accoglie, sic et simpliciter, senza alcuna pretesa di “dovere”.

Dare colore, progettare incontri

L’esperienza laboratoriale diviene un’opportunità per sentirsi – come mi ha detto chi ha partecipato – «divertite e rilassate». Nella sezione Dicono di me, puoi leggere le opinioni e i commenti di chi ha partecipato alle mie proposte. 

Un laboratorio ARTLab™, pensato e progettato su specifiche esigenze, può diventare un’esperienza di libertà di espressione attraverso i materiali artistici lontani da qualsiasi forma di dover essere, dover fare, dover dimostrare,…

Non male per i tempi congestionati di doveri che di solito abbiamo, no? 😉

Disegnare e/o giocare con i colori e le fiabe

 

CONCLUDENDO…

Se questo articolo ti è stato utile e può interessarti fare un’esperienza di laboratorio ARTLab™ ti invito a scrivermi per avere maggiori informazioni oppure a iscriverti alla newsletter per sapere quali saranno le prossime iniziative.

 

Prima di salutarci, ti informo che questo articolo chiude l’anno scolastico 2021 – 2022 e segna l’inizio delle mia pausa estiva: tornerò a scrivere sul blog a settembre.

Ti auguro di trascorrere delle buonissime vacanze rigeneranti e felici e di godere delle tante cose belle della stagione estiva.

Grazie per essere qui.

Michela

Sul comodino

Consigli di lettura

Esplora la categoria